Coast to coast, in moto (Parte 1)

Coast to coast, in moto (Parte 1)

In questo articolo vogliamo proporvi uno dei tour più famosi in tutto il mondo, che attraversa l’originale Route 66, conosciuta come la Strada principale d’America o la Strada Madre. La Route 66 si snoda per circa 3000 km attraversando 3 distinti fusi orari in 8 Stati: Illinois, Missouri, Kansas, Oklahoma, Texas, New Mexico, Arizona e California. La Route 66 è stata il tragitto dei migranti, dei sognatori, dei desperados e di una intera generazione di turisti alla ricerca delle strade dell’Ovest.

Il periodo di gloria di questa strada sono gli anni ’50 del 1900, in quanto migliaia di auto si mettevano una dietro l’altra per poter vivere l’esperienza di questo viaggio unico verso la frontiera occidentale. Hotel, motel, stazioni di servizio e ristoranti classici sono ubicati lungo il percorso e invitano tutti a “Get Their Kicks on Route 66.”

Questo viaggio è come un lungo sogno che vi darà la possibilità di vedere modernissime metropoli, meravigliosi parchi nazionali, una Natura che tocca la magnificenza negli stati del Nord e Sud Est e sperimentare un’incredibile e sbalorditiva sensazione di libertà! Quella libertà che è il simbolo stesso di questo immenso Paese, ben raccontato dallo scrittore della beat generation Jack Keruac nel suo “On the road”. Quindi iniziamo da protagonisti questo magnifico del viaggio che ognuno di noi ha già nel proprio immaginario.

L’inizio della Route 66

La mitica Route 66 inizia qui, da Chicago e termina a Santa Monica (Los Angeles). Chicago, battezzata anche “Windy City”, vanta probabilmente lo skyline di grattacieli più bello degli Stati Uniti, una gamma di musei di alto livello, ristoranti e locali, e numerosissimi night club dove ascoltare musica Jazz e Blues dal vivo. Da Chicago vi dirigerete verso sud costeggiando il Pontiac Trail, il nome originale per questo tratto di strada, attraversando Joliet, passando per il Launching Pad Giant e facendo una sosta nel fantastico Museo RT66 a Pontiac.

Prima di arrivare a Springfield si incontrano le tradizionali stazioni di benzina americane e le iconiche insegne che segnalavano le attività lungo la route. Da qui si lascia l’Illinois e si procede verso il Missouri, passando sul Chain of Rocks Bridge, il ponte originale sul fiume Mississippi attraversato da chi percorreva la Route 66 fin dal 1936. Il tragitto vi porterà verso la “Porta dell’Ovest”, St. Louis, questa fantastica città sorge sulle sponde del fiume Mississippi ed è nota per essere città della musica nonché città natale di numerosi musicisti.

Poi si lascia il Missouri e si attraversa un piccolo tratto del Kansas per poi entrare nello Stato dell’Oklahoma. Una breve sosta a Tulsa, la capitale dell’Art Deco, dove si consiglia di visitare l’affascinante stazione ferroviaria. Si prosegue verso Oklahoma City, la città dei cowboy. Arriviamo così al 5° stato, il Texas. Questi sono i chilometri all’insegna del paesaggio desolato e delle cittadine abbandonate. Si prosegue dritti fino ad Amarillo per visitare l’iconico Cadillac Ranch.

New mexico
New mexico

New mexico

Tucumcari è il primo paese del New Mexico attraversato dalla Route. Citata nel film “In un pugno di dollari” di Sergio Leone racchiude l’anima del Sud e la cultura Apache. Paludi tropicali, canyon e sterminati deserti ecco cosa aspettarsi dalla prima tappa in New Mexico. Prima di proseguire lungo la route consigliamo una piccola deviazione per visitare la capitale del New Mexico, Santa Fe, in questa città a 2000mt sul livello del mare, fondata nel 1610 e con i suoi quartieri storici con le case in adobe, troverai gallerie d’arte e lo spirito dei nativi americani.